AGENZIA D'AFFARI FRIULI

Elenco news

Home > Elenco news
  • Come vendere una casa affittata

    Articolo originariamente scritto su LinkedIn

    30/01/2020 Autore: Angelo Zaccaria, agente in attività immobiliare

    E' possibile vendere una casa data in locazione. Vediamo di seguito quali sono i passi più importanti da fare per concludere la vendita senza avere problemi di alcun genere.

    IL CONTRATTO DI LOCAZIONE NON VIENE INTERROTTO DALL'AVVENUTA VENDITA. Ilentr nuovo proprietario suba al precedente proprietario negli obblighi e nei diritti derivanti dal contratto di locazione che proseguirà fino alla naturale scadenza, salvo la possibilità di recesso anticipato da parte del conduttore, nel caso di gravi motivi sopraggiunti.

    L'ESISTENZA DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE PER L'IMMOBILE DA VENDERE VA RIPORTATA NEL CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA. Quest'ultimo riporta i contenuti essenziali dell'accordo di vendita e quindi dovrà dare notizia della locazione in corso identificando gli estremi del relativo contratto (ad esempio attraverso i dati della registrazione) ed esplicitando la più prossima scadenza dello stesso. Anche il definitivo di vendita da stipulare di fronte al notaio dovrà dare adeguata informazione del vincolo locatizio esistente sull'immobile compravenduto.

    GLI EFFETTI DELLA VENDITA SUL CONTRATTO DI LOCAZIONE. La vendita avrà come conseguenza la successione del nuovo proprietario in luogo del vecchio, nel contratto di locazione. Il venditore dovrà dare informazione all'Agenzia delle Entrate dell'avvenuta cessione, entro 30 giorni dall'avvenuta vendita.

    QUANDO SARA' POSSIBILE PER IL NUOVO PROPRIETARIO RIENTRARE IN POSSESSO DELL'IMMOBILE ACQUISTATO MA ANCORA IN LOCAZIONE? Il nuovo proprietario potrà richiedere la restituzione dell'abitazione alla successiva scadenza del contratto di locazione inviando al conduttore, entro 6 mesi dalla scadenza del contratto stesso, regolare disdetta, con una distinzione molto importante. Va infatti precisato che l'invio della disdetta per interrompere la locazione può avvenire liberamente solo alle scadenze successive alla prima (quindi alla seconda, alla terza, ecct....). La cessazione della locazione alla prima scadenza può essere ottenuta dal proprietario solamente se si è in presenza di una delle previsioni di legge, ad esempio quando Egli intenda destinare l'immobile ad uso abitativo proprio o dei familiari, quando l'immobile sia compreso in un edificio gravemente danneggiato che debba essere ricostruito o assicurata la stabilità e la presenza del conduttore sia di ostacolo all'esecuzione dei lavori, ecct.

    In definitiva, se si acquista ad uso abitazione propria futura una casa già locata è importante conoscere bene il vincolo locatizio in essere al fine di comprendere quando si potrà ritornare ad avere la disponibilità dell'alloggio.

    Indietro