AGENZIA D'AFFARI FRIULI

Elenco news

Home > Elenco news
  • Quanto costa rivolgersi a un'agenzia immobiliare per la vendita o l'acquisto di un immobile?

    10/04/2018 Autore: Angelo Zaccaria, agente in attività immobiliare.

    Vediamo allora cosa prevede in tema di misura della mediazione immobiliare la Camera di Commercio di Pordenone nella propria Raccolta Provinciale degli Usi; a parere dello scrivente i valori espressi sono sicuramente da considerare quale parametro di equità anche nella libera determinazione della provvigione tra agente immobiliare e cliente.

    A riguardo della compravendita il Titolo III°, capitolo 1, all'art. 3 riporta che ' La provvigione, nel caso di intervento del mediatore, deve essere pagata nella misura mediamente praticata del 2,5% del prezzo pattuito, da ciascuna delle parti. Nel caso di mediazione particolarmente complessa per ricerche, documentazione, acquisizione di atti ed in seguito alla sempre crescente complessità legislativa in materia fiscale ed urbanistica, si rileva la tendenza a richiedere una provvigione nella misura mediamente praticata del 3% del prezzo pattuito più rimborso delle spese documentate. Il corrispettivo per la stima dell'immobile può essere preteso solo se non viene conferito incarico per la vendita'.

    A riguardo della mediazione nella locazione di immobili urbani, il Titolo III°, capitolo 2, all'art.7 riporta che 'Salvo patto contrario preventivamente concordato, qualunque sia la destinazione dell'immobile locato deve essere pagata da entrambi i contraenti nella misura di una mensilità ciascuno'.

    La Raccolta Provinciale degli Usi non prevede livelli minimi di provvigione da corrispondere all'agente immobiliare che ha mediato la conclusione dell'affare.

    Si osserva, soprattutto a riguardo della compravendita, che gli esborsi dei clienti per le provvigioni al mediatore possono essere consistenti; ne le norme nè gli usi prevedono tuttavia contenuti minimi per il servizio di mediazione dell'agenzia immobiliare e l'agente immobiliare va pagato, indipendentemente dalla quantità e dalla qualità del lavoro svolto, quando l'affare è concluso per effetto del suo intervento. Viene da dire che vale la pena quindi scegliere un agente immobiliare che qualifichi il proprio lavoro con l'esperienza, le conoscenze specifiche in materia e sappia intrattenere ottime relazioni con i clienti.

    Chi scrive avverte anche l'esigenza per gli agenti immobiliari di definire per i propri servizi, un contenuto minimo garantito al cliente, per qualificare la propria professione e migliorare la percezione del mercato verso la categoria.

     

    Indietro